Il centro ortopedico fisioterapico a Velletri

Specialista in Cardiologia :
Alessandra Remiddi  Maria Di Nuzzo  Natale Di Belardino 

SPECIALISTA

Alessandra Remiddi

Specializzazioni: Cardiologia e Ecografia

Attività:
- Visita specialistica
- Ecocolorcardiografia
- E.C.G. Elettrocardiogramma
- Holter Pressorio 24h (misurazione pressione arteriosa)
- Holter dinamico E.C.G. 24 h
- Prova da sforzo con cicloergometro
- Esame cardiografico Colordoppler

Maria Di Nuzzo

Specializzazione: Cardiologia

Attività:
- Visita specialistica
- E.C.G. Elettrocardiogramma
- Holter Pressorio 24h (misurazione pressione arteriosa)
- Holter dinamico E.C.G. 24 h
- Prova da sforzo con cicloergometro
- Esame cardiografico Colordoppler

Natale Di Belardino

Specializzazione: Cardiologia

Attività:
- Visita specialistica
- E.C.G. Elettrocardiogramma
- Holter Pressorio 24h (misurazione pressione arteriosa)
- Holter dinamico E.C.G. 24 h
- Prova da sforzo con cicloergometro
- Esame cardiografico Colordoppler

Cardiologia


La cardiologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite.
 

La cardiologia è una disciplina che negli anni più recenti si è molto evoluta e al suo interno si sono sviluppate specialità come l'emodinamica e l'elettrofisiologia.

Va inoltre segnalato che il miglioramento terapeutico medico e chirurgico delle Cardiopatie congenite ha permesso la sopravvivenza di numerosi bambini che diventati adulti hanno determinato il crearsi di una nuova branca della Cardiologia che è quella dedicata al Cardiopatici Congeniti Adulti.

Chi si occupa di tale branca della medicina, come medico specialista, viene chiamato cardiologo.

Oltre che della cura di malattie cardiovascolari, scompensi, anomalie, il cardiologo si occupa della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento cardiochirurgico.

Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte al mondo (50 % del totale dei paesi sviluppati e 25% nei paesi in via di sviluppo).

Fra le malattie cardiache più diffuse ritroviamo l' Angina stabile acuta e l'Infarto miocardico acuto.

Il cuore di solito è definito come un muscolo involontario perché il suo funzionamento non viene comandato dall'individuo, prova è che durante il sonno il cuore continua il suo lavoro, ma tale definizione non è esatta. Le emozioni e il controllo su di esse possono aumentare o diminuire il battito cardiaco, e quindi avere in parte un controllo sul muscolo rendendolo dunque semiinvolotario.

  • Ciclo cardiaco (piccola circolazione ), ovvero il continuo succedersi di contrazioni, definite sistole e i relativi rilasciamenti, chiamati diastole . Il procedimento è questo: arriva il sangue venoso dalle vene cave nell'atrio destro e passa al ventricolo destro; poi viene spinto attraverso la valvola polmonare durante la sistole nei polmoni dove viene associato con l'ossigeno (e quindi ossigenato), poi viene convogliato nelle vene polmonari nell’atrio sinistro e quindi nel ventricolo sinistro grazie alla sistole viene infine spinto nell’aorta e si diffonde verso tutto il corpo, tale procedimento si ripete all'infinito.

La grande circolazione è la parte seguente a quella piccola che porta il sangue ossigenato a tutto il resto del corpo

Malattie cardiovascolari
Fra le numerose malattie che si riscontrano nella cardiologia, tutte rientranti sotto il termine di Cardiopatia, si possono suddividerle a seconda del luogo di origine delle stesse.
Malattie coronariche

  • Aterosclerosi è una malattia infiammatoria cronica delle arterie di grande e medio calibro.

Sindrome coronarica acuta

Sotto il nome di sindrome coronarica acuta si ritrovano l'infarto e le forme di angina:

Malattie del “muscolo” cardiaco

Malattie delle valvole cardiaca

Tali malattie rientrano sotto il nome generico di Valvulopatie, sono per la maggioranza, anomalie congenite o derivate riguardanti insufficienze o restrizioni delle valvole:

Malattie del pericardio

Pericardite Tamponamento cardiaco

Malattie della conduzione cardiaca

In tale definizione rientrano tutte le Aritmie, dove si riscontra un'anomalia della frequenza cardiaca.

Le aritmie si suddividono in:

Malattie dei vasi

Malattie congenite

Tumori del cuore

Nell'incidenza negli studi autopticila percentuale di tumori che coinvolgono il cuore è vicina allo zero, mentre molto più diffuse sono lo sviluppo di metastasi che incidono sul funzionamento del cuore.

Bisogna prestare molta attenzione ai sintomi e segni clinici che si mostrano, perché speso possono venire confusi con altre patologie cardiache, e talvolta vengono anche trascurati, rallentando la dovuta diagnosi anche per anni.

Fra i tumori del cuore ritroviamo:


Arresto cardiaco

Ogni patologia cardiaca ha varie conseguenze, la più grave è la morte del paziente, essa avviene sempre per arresto cardiaco. L'arresto avviene quando il cuore smette le sue funzioni, non trasmettendo il flusso sanguigno al resto del corpo e per primo al cervello. Da tale momento si hanno pochi minuti per cercare di farlo funzionare di nuovo, per recuperare la circolazione cerebrale, con tentativi di rianimazione,  passati i quali si dichiara la morte della persona. Il problema del tempo è correlato non tanto al recupero del muscolo cardiaco ma all’ossigenazione cerebrale in quanto i neuroni hanno una resistenza all’anossia molto limitata. Durante gli interventi di cardiochirurgia si usa la circolazione extracorporea che permette di fermare il cuore per un periodo di tempo sufficiente assicurando nel contempo la circolazione sanguigna.

Esami

In cardiologia si usano una notevole quantità di esami o test che si suddividono in quelli non invasivi, che non causano disturbi alla persona nell'eseguirli, da quelli invasivi che al contrario invadono il paziente.

L'Anamnesi non costituisce un esame medico ma grazie alle informazioni raccolte dal cardiologo risulta essere un ottimo sistema per formulare una prima diagnosi e scegliere quali test effettuare.

Esami non invasivi

Elettrocardiografia

L'Elettrocardiografia o Elettrocardiogramma o anche denominato per via della sua sigla semplicemente ECG, esame che si è evoluto continuamente negli ultimi due secoli, ha lo scopo di rappresentare in veste grafica gli impulsi elettrici generati dal cuore, tenendo conto del fattore tempo.

Oltre alla sua forma classica esiste anche l'elettrocardiografia dinamica ambulatoriale, detta anche "Holter", un esame che registra l'ECG per 24 o 48 ore e che viene utilizzato se si cerca una conferma a delle aritmie che la persona può affermare di avvertire.

Ecocardiografia

L' ecocardiografia, ovvero l'ecografia del cuore è un gruppo di tecniche che si basano sull'emissione di ultrasuoni nell'intervallo di frequenza fra 2 e massimo 10 MHz. L'esame riesce ad esprimere in frequenza l'onda di pressione, facendo apparire il tutto su uno schermo che il cardiologo osserva mentre effettua l'esame. L'insieme di esami sono composti da:

  • Ecocardiografia basale
  • Ecocardiografia con mezzo di contrasto, esame di recente diffusione, con diverse funzioni e di utilizzo soprattutto per studiare la perfusione miocardica.
  • Ecocardiografia transesofagea. Le immagini che si ottengono attraverso l’uso dei cosiddetti ETE (acronimo inglese per indicare in italiano le sonde ecocardiografiche transesofagee) sono standardizzate per permettere uno studio uniformato. Tale esame si effettua inserendo nella bocca del paziente una sonda dotata di videocamera.
  • Ecocardiografia prenatale
  • Ecocardiografia perinatale
  • Ecocardiografia da sforzo (o da stress) è l’esame che si effettua in costante monitoraggio sia prima che durante e dopo uno sforzo a cui la persona viene sottoposta, molto utile per comprendere la provenienza del dolore toracico, sintomo evidenziato dai pazienti. Se la persona non può effettuare alcun sforzo di carattere fisico si incorre allora in uno stress indotto da determinati farmaci quale la dobutamina. Tale esame è utilizzato anche per valutare in generale la prognosi e su persone dopo un evento di infarto per comprendere la vitalità cardiaca.


 

 

 

 

 


 

 

   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   

 

   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   


 

 

   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   

Hai bisogno di una visita?